L’appuntamento è organizzato da Concetto Armonico

Concetto Armonico e Andrea Castello riportano nella Città del Vaticano le eccellenze musicali venete: I Cantori di Santomio sabato 30 e domenica 31 marzo

Concetto Armonico e il suo direttore artistico Andrea Castello tornano a far risplendere le eccellenze corali venete nella Città del Vaticano, nel cuore della comunità cattolica, riprendendo il filo di una tradizione concertistica che per otto anni ha visto proporre al pubblico realtà musicali vicentine e regionali di altissimo livello, in occasione dell’evento “Natale e Solidarietà”, realizzato d’intesa con la Pontificia Parrocchia di Sant’Anna.

Nel pieno del periodo pasquale, quell’intesa nel segno della grande musica torna ad offrire un appuntamento di primo piano: sabato 30 marzo alle 18.45, con ingresso libero, sempre nella Pontificia Chiesa di Sant’Anna, Andrea Castello presenterà la storica compagine corale vicentina I Cantori di Santomio, che eseguirà un programma dal titolo “Attende Domine et miserere”, sotto la guida del Maestro Nicola Sella. Poco prima, alle 18, I Cantori animeranno la Santa Messa; il giorno seguente, alle 12, accompagneranno invece la liturgia domenicale nella Basilica Papale di San Giovanni in Laterano.

Ricco il programma del concerto nella Pontificia Chiesa di Sant’Anna, che si articolerà fra canti gregoriani e composizioni dal XVI secolo ai giorni nostri, firmate da Andrea Gabrieli, Marc’Antonio Ingegneri, Tomas Luis de Victoria, Domenico Scarlatti, Pablo Casals, Maurice Duruflé, Roberto Caamaño, Roberto Padoin e Mario Saccardo.

«Torniamo in Vaticano – commenta il direttore artistico Andrea Castello – con viva emozione, dopo le otto edizioni del Concerto di Natale nella Chiesa Pontificia di Sant’Anna, presentato da personaggi come Pippo Baudo, Simona Marchini, Didi Leoni ed Enrica Bonaccorti e con la partecipazione di belle realtà venete e vicentine e di artisti come Daniela Dessì o Fabio Armiliato. Per Concetto Armonico e per me in particolare è un onore ritornare in Vaticano, anche grazie alla sensibilità del parroco, padre Bruno Silvestrini, e sarà un piacere incontrare i tanti ospiti che hanno già assicurato la loro presenza».

Dopo il concerto nella Città del Vaticano, Concetto Armonico ha in programma altri appuntamenti per il mese di aprile: lo “Stabat Mater” di Giovanni Battista Pergolesi sarà eseguito dal soprano Giulia Bolcato, dal contralto Maria Elena Pepi e dall’Ensemble Barocco “Vicenza in Lirica” diretto dal Maestro Alberto Maron, anche al cembalo (sabato 6 aprile alle 20.45 nella chiesa di S. Maria Assunta ad Arsiè, in provincia di Belluno e domenica 7 alle 17 nel Santuario di S. Maria dei Miracoli a Lonigo, in provincia di Vicenza; sarà poi riproposto sabato 20 alle 20.45 nella chiesa di San Rocco a Vicenza); la “Passio secundum Ioannem” di Teodoro Clinio, invece, vedrà di nuovo protagonisti I Cantori di Santomio, di scena sabato 13 aprile alle 20.45 nella chiesa dei Servi a Vicenza.

Fervono i preparativi, intanto, per il Concorso lirico internazionale “Tullio Serafin”, atteso per sabato 8 giugno al Teatro “Tullio Serafin” di Cavarzere (Venezia), e per la nuova edizione del Festival “Vicenza in Lirica”, in programma a Vicenza dal 31 agosto al 15 settembre prossimi, sempre con l’organizzazione di Concetto Armonico e la direzione artistica di Andrea Castello.