Comunicato stampa

 

Galà lirico Concetto Armonico

consegna del Premio alla carriera a Danilo Rigosa

 

Sabato 2 febbraio l’associazione culturale “Concetto Armonico” organizza presso il Teatro Tullio Serafin di Cavarzere il Galà lirico Concetto Armonico per festeggiare il primo anno di attività dell’associazione. Ospite d’onore della serata è il basso Danilo Rigosa al quale verrà consegnato il premio alla carriera.

Durante la serata si alterneranno solisti e cori di fama come il soprano di Adria Silvia Frigato, il tenore foggiano Costantino Minchillo e il Coro di Vicenza diretto dal M° Giuliano Fracasso. Accompagna al piano il M° Fausto Di Benedetto. Presenta la serata la musicologa e giornalista Nicla Sguotti.

Il presidente di Concetto Armonico si dice lieto della piena disponibilità dimostrata dalla Città di Cavarzere che già l’anno scorso ha contribuito alla realizzazione del concerto inaugurale dell’associazione. “E’ stato un anno intenso di lavoro e dedizione per promuovere la musica e le arti, un anno di lavoro per valorizzare la Cultura e la professionalità in questo settore che considero cruciale per la promozione dell’Italia intera anche all’estero. Oltre a lavorare per la città di Cavarzere, abbiamo realizzato concerti, incontri culturali e rassegne a Vienna, Assisi, Rovigo, Chioggia, Piove di Sacco, Vicenza e infine, l’importante masterclass di canto lirico ad Assisi. Ci siamo anche attivati per cause benefiche come i bambini in Perù e i terremotati dell’Emilia. E grandi impegni ci aspettano in questo anno appena iniziato come il Concorso lirico Tullio Serafin organizzato insieme al Circolo Amici del M° Tullio Serafin che si svolgerà qui a Cavarzere in maggio”.

La prevendita dei biglietti per l’ingresso al Galà lirico si effettuerà venerdì e sabato presso il botteghino del Teatro Tullio Serafin di Cavarzere. L’ingresso unico è di 7,00 euro mentre i Soci Simpatizzanti dell’associazione Concetto Armonico potranno usufruire di un ridotto speciale di 5,00 euro.

 

Sabato 2 Febbraio 2013, ore 21
Teatro Tullio Serafin di Cavarzere
Via Roma, 8
30014 Cavarzere (VE)
tel. 0426 317190 – 0426 52821

 

Ingresso: 7,00 euro

Ridotto soci simpatizzanti Concetto Armonico: 5,00 euro

Prevendita biglietti:
Venerdi 1 febbraio: 10-12 e 16-18
Sabato 2 febbraio: 10-12, 16-18 e 19.30-21

 

Scarica il Comunicato stampa in versione PDF 

 

Per Informazioni:
Concetto Armonico, segreteria e ufficio stampa
telefono 349.10.45.647 – m@il ufficiostampa@concettoarmonico.it

 

 

 

SILVIA FRIGATO, soprano.

Ha studiato pianoforte e si è diplomata in Canto al Conservatorio Statale di Musica di Adria (RO). Ha proseguito la sua formazione perfezionandosi con Raina Kabaivanska e dedicandosi, parallelamente, allo studio del repertorio sei-settecentesco sotto la guida di Roberta Invernizzi, Sara Mingardo, Marina De Liso, Lorenzo Ghielmi. Nel 2007 ha vinto il IV Concorso Internazionale di Canto Barocco “Francesco Provenzale” di Napoli e nel 2010 è risultata vincitrice al IV Concorso di Musica Antica “Fatima Terzo” di Vicenza. Ha inciso per le etichette Glossa, ORF, Brillant, Naïve, Tactus, Discantica, Ricercar; sue registrazioni sono state trasmesse da Radio Rai 3, Radio France, ORF, e da altre emittenti europee. Svolge intensa attività concertistica nelle più importanti sedi italiane ed estere collaborando con prestigiosi complessi internazionali e con i più importanti nomi della musica antica.

Tra gli impegni di maggior rilievo dell’ultimo periodo: Stabat Mater e Messa a cinque di A. M. Bononcini, con Concerto Italiano, dir. Rinaldo Alessandrini (Wiener Konzerthaus); Concerto in omaggio a Sara Mingardo (Venezia, Teatro La Fenice); Creonte di D. Bortnianskiy (ruolo di Emone), con The State Hermitage Orchestra, dir. Crtomir Siskovic (San Pietroburgo, Palazzo di Caterina); Mottetti per soprano di A.Vivaldi, con I Turchini di Antonio Florio (St. Pölten – Barockfestival); Stabat Mater di G. B. Pergolesi, con Sara Mingardo e Concerto Italiano, dir. R. Alessandrini (Parigi, Salle Gaveau); Concerto di Natale con Orchestra e Coro del Teatro dell’Opera di Montecarlo, dir. Stefano Visconti (Montecarlo, Eglise de Saint-Charles); Concerto di Natale con Orchestra e Coro del Teatro La Fenice, dir. Stefano Montanari (Venezia, Basilica di S. Marco).

Tra i prossimi impegni: Euridice di G. Caccini (ruolo del titolo), con Concerto Italiano, dir. R. Alessandrini (Innsbrucker Festwochen 2013); Morte e sepoltura di Cristo di A. Caldara, con Stavanger Symphony Orchestra, dir. Fabio Biondi (Stavanger – Norvegia); Orfeo di C. Monteverdi (ruolo di Euridice), con Concerto Italiano, dir. R. Alessandrini (Parigi, Opéra National).

 

COSTANTINO MINCHILLO, tenore.

Diplomato in canto lirico con il massimo dei voti presso il conservatorio di musica U.Giordano sotto la guida del M° Rosa Ricciotti.

Ha seguito master di alto perfezionamento tenuti da Maestri di fama internazionale come: M° Michael Aspinall, M° Sherman Lowe, M° Katia Ricciarelli.

Ha frequentato l’anno preparatorio all’Accademia d’Arte lirica di Osimo, dove ha interpretato Ernesto nel Don Pasquale di G. Donizetti con la regia firmata dal M° Sergio Segalini.

Nel ramo operistico ha debuttato ruoli in diverse opere sul territorio nazionale tra cui il Conte d’Almaviva nel Barbiere di Siviglia di Rossini al Teatro San Pietro di Roma, Caronte nell’Orfeo ed Euridice di Luigi Rossi, il Conte Libenskof nel viaggio a Reims di G. Rossini, Beppe (arlecchino) nei Pagliacci di R. Leoncavallo, Nemorino nell’elisir D’amore di G.Donizetti e Don Ottavio di W.A.Mozart con la regia di Katia Ricciarelli.

Nel repertorio sacro e stato solista nel Dixit Dominus di G.F. Handel, nell’Oratorium BMW 248 di J.S. Bach, nell’oratorio di Natale di Saint Saens e nel Requiem Kw 626 di Mozart.

Ha vinto innumerevoli concorsi con il debutto all’opera, come il concorso Festival Arteincanto di Teramo, dove e stato il Conte d’Almaviva nel Barbiere di Siviglia di G.Paesiello e Florville nel signor Bruschino di G. Rossini, con la collaborazione dell’orchestra sinfonica Abruzzese sotto la direzione del M° Giancarlo de Lorenzo e la regia del M° Enrico de Feo, nel Cervinara opera festival gli viene assegnato il ruolo di Nemorino nell’Elisir d’Amore e nell’ultimo concorso U. Giordano si è aggiudicato il ruolo di Rinaldo nel Filosofo di Campagna di B. Galuppi.

 

 

CORO E ORCHESTRA DI VICENZA

Il coro è attivo sul territorio nazionale dal 1978, anno in cui, il M° Giuliano Fracasso, fondatore e direttore del gruppo, affiancò l’Orchestra al Coro, che abitualmente presentava servizio liturgico nella Basilica dei Ss. Felice e Fortunato, dal 1968 al 1971 con il nome: Nova et Vetera, dal 1972 con il nome di Schola Cantorum dell’omonima Basilica.

Da quel momento si è concretizzato il desiderio di eseguire e far conoscere innumerevoli e prestigiose pagine della storia della musica del repertorio corale e sinfonico, da Bach a Vivaldi, da Brahms a Verdi, raggiungendo una notevole risonanza in ambito regionale e nazionale.

GIULIANO FRACASSO

Musicista vicentino, ha ottenuto il diploma di Pianoforte al Pollini di Padova e di Organo e Composizione Organistica al Conservatorio Dall’Abaco di Verona. Si perfeziona in Direzione d’Orchestra con i Maestri Delman e Ferrara. La sua attività professionale lo vede attivo in ambito nazionale da oltre 50 anni.

Inizia la formazione classica con lo studio del pianoforte e in seguito fonda la “Schola Cantorum della Basilica di S. Felice e Fortunato di Vicenza”, gruppo trasformatasi nel1978 in “Coro e Orchestra di Vicenza”. Da quel momento propone innumerevoli e prestigiosi concerti con le musiche dei grandi Autori, da Bach a Vivaldi, da Brahms a Verdi .

E’ stato dal 1984 al 1990, Maestro del Coro, prima al Teatro “La Fenice” di Venezia e poi al “Teatro Comunale” di Treviso. Esperienza gli ha permesso di collaborare con i maggiori direttori d’orchestra, solisti e registi del panorama musicale lirico internazionale e di ottenere un prezioso arricchimento professionale.

Sono seguiti anni di grande entusiasmo musicale che, grazie all’ innata “curiosità”, lo hanno visto proporre pagine pressoché sconosciute o quantomeno poco frequentate, dal repertorio sacro/corale, sinfonico, e concerti lirici dai programmi , destinati ad arricchire e stimolare le conoscenze musicali del pubblico.

Giuliano Fracasso che ama definirsi “artigiano della musica”, ha affermato uno spirito vicentino del “fare musica” che suscita continuamente ammirazione e consenso.

 

 

FAUSTO DI BENEDETTO, pianista.

Nato a Vicenza nel 1980, dopo essersi diplomato al Conservatorio di Vicenza (10 e lode) si perfeziona con Michele Campanella all’ Accademia Chigiana, con Dalton Baldwin a Barcellona e Norman Shetler al Mozarteum di Salisburgo e a Vienna.

La sua passione per la musica vocale e l’opera lo porta prestissimo ad intraprendere la professione del Maestro di sala per le rappresentazioni de Lo scoiattolo in gamba (N. Rota) per Ferrara Musica, di Bohème eNabucco a Bologna, di Cavalleria Rusticana e Volo di notte (Dallapiccola) al Teatro Bonci di Cesena.

Nella stagione 2005-5006 lavora come Korrepetitor presso l’ Opernhaus di Zurigo nelle produzioni Die Zauberflöte, La forza del destino, Ariadne auf Naxos, Les mamelles des Thiresias, L’oca del Cairo, Der Schauspieldirektor, Entführung aus dem Serail, Heirat, La sposa venduta, La forza del destino , e suona con l’Orchestra dell’Opernhaus la parte pianistica de Les mamelles des Thiresias (Poulenc) e Heirat (Martinu). Lo stesso anno vince la prestigiosa borsa di studio offerta dall’ Associazione Richard Wagner di Bayreuth (Richard Wagner Stipendienstiftung).

Nel 2007 lavora per il Festival Rossini di Wildbad (Germania) nelle produzioni di Gazzetta, Don Chisciotte, Boabdil e si esibisce come maestro al cembalo per le emittenti DeutschlandRadio Berlin e SWR, ed incide per la NAXOS.

Suona per due stagioni al Festival del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto nelle produzioni di Il Trovatore, Il barbiere di Siviglia, Cenerentola, Rigoletto, Obra maestra, Dirindina, Pimpinone, Melologo, Aspettando Figaro.

Nella stagione 2009/10 è al Teatro Comunale di Bologna con Rigoletto, Fidelio, Gazza ladra, Don Pasquale, Puritani, Il segreto di Susanna, Procedura penale, Babar l’elefantino.

Successivamente debutta Petite Messe Solennelle alla Sala Tripcovich di Trieste in collaborazione con ilTeatro Verdi, e per le produzioni di Il Tabarro, Brodway.

Nell’estate del 2010 è impegnato con la Staatsoper di Amburgo per una tourné in Cina con Le nozze di Figaro.

Dal Gennaio 2011 collabora come pianista con il Centre de Musique Romantique Francaise.

In qualità di pianista accompagnatore e solista si è esibito per le più importanti istituzioni italiane (Teatro Comunale di Bologna, Fondazione Teatro La Fenice, Teatro Verdi di Trieste, Teatro dell’Opera di Roma, Festival del teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e all’estero (Opernhaus di Zurigo, Staatsoper di Amburgo, Londra, Pechino, Istanbul) e ha accompagnato importanti artisti come Daniela Dessì e Fabio Armilliato.

Ha accompagnato masterclass di Renato Bruson, Raina Kabaivanska, Dolora Zaijic, Jose’ Cura, Antonello Allemandi, Fiorenza Cedolins, Ileana Cotrubas, Lorenzo Regazzo, Raùl Giménez, Alberto Zedda, Francisco Araiza.

Si dedica con particolare passione al repertorio liederistico esibendosi in cicli di Schubert, Mahler, Strauss, Schumann, Bartok, Kodaly a Salzburg (Wiener Saal), Venezia (Palazzo Albrizzi), Bologna (S. Cecilia), Spoleto (Festival).

 

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.