Concorsi & Masterclass

Scheda tecnica Vicenza in Lirica 2016

Sede Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari
Vicenza, Contra’ Santa Corona, 25
Lezioni/orari
prima master class: Mercoledì – Domenica 10,00 – 18,00
seconda master class: Martedì – Sabato 10,00 – 18,00
Sito www.vicenzainlirica.it concettoarmonico.it
Contatti Cell. +39 349.62.09.712  info@vicenzainlirica.it

Prima Master class
Durata 24-28 Agosto 2016
Iscrizioni entro 6 Agosto 2016
Docente Bernadette Manca di Nissa
Concerto finale degli allievi

Domenica 28 Agosto 2016  Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari

Seconda Master class
Durata 30 agosto -3 settembre 2016
Iscrizioni entro 6 Agosto 2016
Docente Juan Pons
Concerto finale degli allievi

Sabato 3 settembre 2016 Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari

 

Alcuni allievi delle master class del contralto Bernadette Manca Di Nissa e del batritono Juan Pons saranno selezionati per esibirsi in concerti organizzati da Concetto Armonico a Vienna, Roma, Vicenza ed in altre importanti città.

 

Il festival internazionale Vicenza in Lirica è organizzato da

Concetto Armonico, associazione culturale
Via Coette alte, 11 30014 Rottanova di Cavarzere, VE

Con al compartecipazione del Comune di Vicenza

Con l’ospitalità delle Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari

Regolamento Vicenza in Lirica 2016

Scarica il regolamento completo con la scheda di iscrizione 2016

Art. 1 – Vicenza in Lirica.
L’associazione culturale Concetto Armonico organizza le master class di alto perfezionamento in canto lirico che si svolgeranno all’interno del programma del Quarto Festival Internazionale “Vicenza in Lirica”.
Più precisamente si svolgeranno le seguenti master class di canto lirico:
dal 24 al 28 agosto 2016 la master class con il contralto Bernadette Manca di Nissa;
dal 30 agosto al 3 settembre 2016 la master class con il baritono Juan Pons.

Art. 2 – Sede e lezioni.
Le master class si svolgono grazie all’ospitalità delle Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari, Vicenza (Contra’ Santa Corona, 25).
Ogni master class prevede la partecipazione del docente con l’accompagnamento al pianoforte.

Art. 3 – Ammissione.
Sono ammessi a partecipare cantanti di qualsiasi nazionalità e senza limiti di età. Potranno partecipare alle singole master class al massimo 10 allievi effettivi e al massimo 30 allievi uditori.

Art. 4 – Iscrizione.
La domanda d’iscrizione deve pervenire entro e non oltre il 6 agosto 2016
L’iscrizione deve essere effettuata inviando la documentazione richiesta all’indirizzo e-mail info@concettoarmonico.it, oppure in forma cartacea all’indirizzo postale:
Concetto Armonico – associazione culturale | Via Coette alte, 11 | 30014 Rottanova di Cavarzere, VE
1. scheda d’iscrizione debitamente compilata e firmata (scaricabile dal sito internet www.vicenzainlirica.it oppure www.concettoarmonico.it );
2. breve Curriculum Vitae (stampato o in formato .doc/.rtf/.pdf);
3. copia del documento d’identità (fotocopia o in formato .jpeg/.gif/.png).
Le domande che dovessero pervenire incomplete o senza firma non verranno prese in considerazione.
L’associazione Concetto Armonico invierà mail di conferma per la disponibilità dei posti e i cantanti potranno perfezionare l’iscrizione con il versamento della quota d’iscrizione come indicato al successivo punto.
Art. 5 – Modalità di pagamento.
La quota d’iscrizione alla master class è di € 80,00 (ottanta Euro) comprensivi di tessera associativa a Concetto Armonico. Chi fosse già in possesso della tessera associativa alla data di pubblicazione del presente bando verserà solamente 55,00 euro tramite bonifico bancario intestato a:
CONCETTO ARMONICO – ASSOCIAZIONE CULTURALE
BCC CENTROVENETO, Filiale di Vicenza
IBAN: IT60 O085 9011 8000 0008 1026 140
BIC: ICRAITRRGE0
Causale: master class Vicenza in Lirica 2016.
Tale quota non è rimborsabile in caso di rinuncia del partecipante.
La quota di frequenza per allievi effettivi è di € 270,00 (duecentosettanta Euro) per ogni singola master class.
La quota di frequenza degli allievi uditori è di € 50,00 (cinquanta Euro) per ogni singola master class.
Gli iscritti dovranno perfezionare il saldo della quota di frequenza in loco alla segreteria dell’associazione.
Gli allievi effettivi che intendono frequentare entrambe le master class pagheranno solamente una volta la quota d’iscrizione di € 80.00 e riceveranno uno sconto di € 100,00 totali sul prezzo previsto.

Art. 6 – Frequenza.
Le lezioni si svolgono presso le Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari, dalle ore 10 alle ore 18. Gli allievi hanno l’obbligo di frequenza di almeno l’80% delle ore totali di lezione. Nel caso in cui l’allievo non frequenti l’80% delle ore totali non riceverà il diploma/attestato finale.

Art. 7 – Convenzioni/Agevolazioni.
Gli allievi che parteciperanno alle master class potranno usufruire di agevolazioni per quanto riguarda il vitto ed alloggio nella città di Vicenza. Tali convenzioni ed agevolazioni verranno comunicate agli allievi iscritti con apposita e-mail.

Art. 8 – Annullamento.
L’organizzazione si riserva la facoltà di annullare la master class qualora non si presentasse il numero sufficiente di partecipanti o qualora cause indipendenti dalla propria volontà ne impediscano il regolare svolgimento. In questi casi agli iscritti verrà rimborsata la quota d’iscrizione .

Art. 9 – Concerto finale.
Gli allievi effettivi che siano pronti ad esibirsi in pubblico (l’insegnante e la direzione artistica valuteranno attentamente il grado di preparazione dell’allievo), parteciperanno al concerto finale che si terrà l’ultimo giorno di ogni singola master class nel Salone d’Apollo delle Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari.
Gli allievi effettivi che parteciperanno al concerto non riceveranno alcun compenso o rimborso spese per la prestazione. L’allievo prescelto dovrà assicurare la propria presenza al concerto, senza eccezioni di sorta. L’attestato di partecipazione verrà consegnato a tutti gli allievi alla conclusione del concerto finale della singola master class.

Art. 10 – Altre attività e concerti.
Durante le master class verranno selezionati alcuni cantanti per i concerti che l’associazione Concetto Armonico eseguirà nel 2016/2017 a Vienna, Roma, Vicenza ed altre città che confermeranno la loro collaborazione.

Art. 11 – Allievi uditori.
Hanno l’obbligo di frequenza dell’80% delle ore totali. Ricevono anch’essi l’attestato di partecipazione nel caso di frequenza di almeno dell’80% delle ore di lezione. Possono intervenire con discrezione alla master class porgendo domande al Maestro nei momenti consentiti.

Art. 12 – Riprese di immagini, audio e video.
Effettuando l’iscrizione, il partecipante a Vicenza in Lirica dà il proprio consenso per riprese e trasmissioni radiofoniche e televisive, per riprese di immagini come pure su nastri audio e video realizzate nell’ambito delle lezioni, delle prove, dei concerti e delle recite operistiche, eseguite dall’organizzatore stesso o da persone o istituzioni incaricate. In particolare, il partecipante cede all’organizzazione tutti i diritti delle riprese d’immagine, sonore e video per qualsiasi utilizzo in relazione all’evento. L’organizzazione si riserva il diritto di utilizzare immagini, registrazioni audio e video per la promozione in relazione al presente evento o a futuri eventi oppure di pubblicare le registrazioni sonore e video a scopo dimostrativo e promozionale.

Art. 13 – Conclusioni finali.
Gli organizzatori declinano ogni responsabilità da rischi e danni di qualsiasi natura a persone, cose o altro che dovessero derivare agli allievi durante lo svolgimento delle lezioni.
L’iscrizione alla master class comporta l’accettazione incondizionata al presente regolamento di ammissione. Vale la versione in Italiano del presente bando.

 

Bernadette Manca di Nissa – Vicenza in Lirica 2016

Docente della prima master class di Vicenza in Lirica 2016

Di nobili origini, Bernadette Manca di Nissa ha studiato canto privatamente, poi perfezionandosi al Mozarteum di Salisburgo nella classe di Giulietta Simionato, ricevendo inoltre consigli da Leyla Gencer e Sesto Bruscantini. Di formazione barocca e rossiniana, ha cantato un selezionato repertorio che va dal Seicento alla musica contemporanea con alcune prime mondiali di Luigi Nono. Ha cantato con illustri direttori, tra i quali Claudio Abbado, Bruno Bartoletti, Riccardo Chailly, James Conlon, Carlo Maria Giulini, John Eliot Gardiner, Bernhard Haitink, Christopher Hogwood, Zubin Mehta, Neville Marriner, Riccardo Muti, Seiji Ozawa, Antonio Pappano, Georges Prêtre, Christian Thielemann. Ha lavorato con registi come Roberto De Simone, Pier Luigi Pizzi, Jean-Pierre Ponnelle, Luca Ronconi, Giorgio Strehler, Graham Vick.

Dopo le prime esperienze concertistiche e la partecipazione nel ruolo di Margret a un Wozzeck a Cagliari, ha debuttato al Rossini Opera Festival nel 1982 come Isaura nelTancredi (direttore Gelmetti, regista Pizzi, protagonista Lucia Valentini Terrani), ritornando a Pesaro nel 1984 (partecipazione alla ripresa moderna del Viaggio a Reims diretto da Claudio Abbado con regia di Ronconi, Stabat Mater di Vivaldi, Petite Messe Solennelle), nel 1989 (Pippo nella Gazza ladra), nel 1992 (ripresa moderna della Messa di Gloria di Rossini) e nel 1993 (arie inedite e alternative di Rossini, con Devia, Pertusi, Kunde).

Nel 1983 ha debuttato alla Fenice come Isaura in Tancredi con Marilyn Horne, poco dopo ha cantato nel Messiah ed ha interpretato Ottone in Agrippinadi Händel diretta daChristopher Hogwood, che debuttava in Italia, nel Teatro Malibran. Alla Fenice è stata presente a lungo, cantando tra l’altro nel Mitridate re di Ponto di Mozart (Farnace) e nelNascimento dell’aurora di Albinoni (Apollo) nel 1984, musiche sacre barocche in varie chiese (San Giovanni e Paolo, San Marco, Santo Stefano) nel 1985, e negli anni seguenti Semele di Händel (doppio ruolo di Ino e Juno), Orfeo ed Euridice di Gluck, L’Italiana in Algeri, la Rapsodia per contralto di Brahms, la Nona di Beethoven ed altro.

Al Teatro alla Scala ha debuttato nel 1985 come Bradamante nell’Alcina di Händel, tornando in questo teatro per opere e concerti nell’arco di circa un ventennio. Sempre per la Scala nel 1986 ha cantato nella Lauda per la natività del Signore di Ottorino Respighi nella Chiesa di San Marco di Milano e nel 1988 è stata Libia nella prima rappresentazione moderna del Fetonte di Niccolò Jommelli. Nel 1989, diretta da Riccardo Muti, con la regia di Roberto De Simone ha interpretato l’Orfeo di Gluck, il che le è valso il premio “Abbiati” della critica musicale italiana. Nel medesimo teatro è stata poi, ancora con Muti, Nina in Lo frate ‘nnamorato di Pergolesi. Nel 1990 ha cantato in Elia di Mendelssohn, nella Basilica di San Simpliciano e, in teatro, nella Messa in si minore di Johann Sebastian Bach diretta da Carlo Maria Giulini. Nel 1991 nel Requiem mozartiano diretta da Muti. Nel 1993 è stata Mrs. Quickly (ruolo che aveva debuttato a Lyon nel 1987 con John Eliot Gardiner) nel Falstaff verdiano con Juan Pons, Ramón Vargas e Daniela Dessì diretta da Muti, ruolo ripreso con lo stesso maestro e con altri per oltre un centinaio di recite, e nel 1994 ha interpretato Holofernes nella Juditha triumphans di Vivaldi con Sonia Ganassial suo debutto scaligero ed I Solisti Veneti diretta da Scimone nonché Ottone nell’Incoronazione di Poppea con Anna Caterina Antonacci. Sempre alla Scala con Muti ha ripreso molte volte il Falstaff, anche nella trasferta a Busseto per il centenario verdiano del 2001.

Nel 1992 ha debuttato al Comunale Bologna come protagonista nel Tancredi di Rossini, accanto a Mariella Devia (direttore Gelmetti, regista Pizzi) ed ha poi cantato in quel teatro nell’Italiana in Algeri, ne L’incoronazione di Poppea, con la regia di Vick (Ottone, in un cast che includeva Anna Caterina Antonacci, Jennifer Larmore, Patricia Schuman, Carlo Colombara) e nel Serse di Händel.

Nel 1996 al Lyric Opera di Chicago è stata la Principessa in Suor Angelica diretta da Bruno Bartoletti e nel 1998 Mistress Quickly in Falstaff con Bryn Terfel, diretta da Anthony Pappano.

Nel 1999 alla Royal Opera House, Covent Garden di Londra è stata ancora Quickly in Falstaff con Terfel e Barbara Frittoli diretta da Bernard Haitink, con la regia di Graham Vick, spettacolo che celebrava la riapertura del teatro dopo i grandi lavori di ristrutturazione.

Ha preso parte al “Progetto Pollini”, col grande pianista al cembalo e alla direzione, cantando Madrigali di Monteverdi (con Sara Mingardo, Monica Bacelli, Furio Zanasi, Antonio Abete) a Salisburgo, a Tokyo, a Roma e a New York.

È stata inoltre attiva in molti altri tra i maggiori teatri e sale da concerto in Europa, Stati Uniti e Giappone: San Carlo di Napoli, Maggio Musicale Fiorentino, Comunale di Bologna, Regio di Torino, Regio di Parma, Liceu di Barcellona, Saõ Carlos di Lisbona, Accademia di Santa Cecilia, Opera di Roma, Festival di Salisburgo, Konzerthaus di Vienna, Festival di Wiesbaden, Festival di Schwetzingen, Carnegie Hall, Festival di Tanglewood, NHK Tokio, Festival di Matsumoto.

Si è dedicata anche alla musica da camera e al Lied. Si è infine affermata in campo didattico, con masterclass e seminari (Conservatorio di Genova, ASLICO, Teatro del Giglio di Lucca, Fondazione Pergolesi-Spontini di Jesi, Festival “Dino Ciani” ecc.), nonché come docente all’Accademia Musicale Chigiana di Siena (succedendo a Shirley Verrett), al Lyric Opera of Chicago, all’Accademia del Maggio Fiorentino, allo Sperimentale di Spoleto, all’Ateneo della Lirica di Sulmona, a Ticino Musica. Al presente, insegna canto lirico al Conservatorio di Cagliari.

Juan Pons – Vicenza in Lirica 2016

Docente della seconda master class di Vicenza in Lirica 2016

Juan Pons, pseudonimo di Joan Pons Álvarez (Ciutadella de Menorca, 8 agosto 1946), è un baritono spagnolo.
Nel 1974 debutta a Bilbao in Un ballo in maschera con Josè Carreras, poi neLa traviata e nel Macbeth (opera) con Bonaldo Giaiotti, nel 1976 I Lombardi alla prima crociata con Carreras e Cristina Deutekom, I masnadieri (Verdi)con Cristina Deutekom, La forza del destino con Carlo Bergonzi, Werther (opera) con Alfredo Kraus, Otello (Verdi), Rigoletto, Don Carlo con Carreras, Piero Cappuccilli, Katia Ricciarelli eFiorenza Cossotto, Carmen (opera) e nel 1977 Tosca (opera) con Placido Domingo ed Alfredo Mariotti ed Andrea Chénier (opera) con Domingo, Cappuccilli e Mariotti. Nel 1977 è Ernesto nella prima rappresentazione nel Théâtre Municipal di Nizza di Parisina d’Este di Donizetti conMontserrat Caballé. A San Diego nel 1979 è Rodrigo in Don Carlo e nel 1980 il Conte di Luna ne Il trovatore.
Nel 1979 è Nottingham in Roberto Devereux con la Caballé al San Francisco Opera, Alfio in Cavalleria rusticana (opera) con la Cossotto al Royal Opera House, Covent Garden di Londra e Carlo Gérard nella prima rappresentazione nel Gran Teatre del Liceu di Barcellona di “Andrea Chénier” con la Caballé e Carreras. A seguito del suo positivo debutto internazionale nel 1980 per l’inaugurazione della stagione d’opera al Teatro alla Scala di Milano in Falstaff, con Mirella Freni, la regia di Giorgio Strehler e direzione di Lorin Maazel, Juan Pons si rivelò come uno dei baritoni più importanti a livello mondiale. Ancora alla Scala nel 1981 è Tonio nella prima rappresentazione di Pagliacci (opera) con Domingo diretto da Georges Prêtre. Da allora è stato un ospite continuo all’Opéra Garnier a Parigi e poi ancora nei teatri d’opera di Zurigo e Barcellona.
Al Wiener Staatsoper nel 1982 è il Barone Scarpia in Tosca con la Caballé e Carreras.
Al Metropolitan Opera House di New York debutta nel 1983 come il Conte di Luna ne Il trovatore con la Cossotto. Nel 1983 nuovamente alla Scala è Gianni Schicchi nella prima con Cecilia Gasdia ed al Teatro Verdi (Trieste) è Francesco Foscari ne I due Foscari diretto da Daniel Oren. Nel 1984 è Amonasro in Aida al Teatro La Fenice di Venezia con Ferruccio Furlanetto, a San Francisco conLeontyne Price ed all’Arena di Verona con Bruna Baglioni, Il Barone Scarpia in Tosca con Mariotti alle Terme di Caracalla di Roma ed Enrico in Lucia di Lammermoor con Edita Gruberova a Vienna. Nel 1985 a Vienna è Giorgio Germont ne La traviata con Carreras e Sir John Falstaff con Christa Ludwig ed a Trieste Macbeth con Ghena Dimitrova. Ancora per il Metropolitan nel giugno 1985 è Rigoletto in concerto al Central Park ed in ottobre Scarpia in Tosca con Éva Marton e Domingo. Alla Scala il 7 dicembre dello stesso anno sostituisce Cappuccilli al 5° Atto come Amonasro in Aida nella serata d’inaugurazione della stagione d’opera con la Dimitrova,Maria Chiara, Luciano Pavarotti e Nicolai Ghiaurov diretto da Maazel trasmesso in diretta da Rai Due e sempre in dicembre Sharpless nella prima di Madama Butterfly con Anna Caterina Antonacci.
Nel 1986 a Vienna è Carlo Gérard in Andrea Chénier e Tonio (Taddeo) in Pagliacci, al Teatro dell’Opera di RomaHèrode in Hèrodiade di Massenet con Ferruccio Furlanetto, la Caballé e Carreras e Lord Enrico Ashton in Lucia di Lammermoor con Mariella Devia e la Gruberova a Caracalla, a Trieste Renato in Un ballo in maschera, Giorgio Germont nella ripresa nel Teatro Comunale di Bologna di “La traviata” con la Antonacci diretto da Riccardo Chailly e nella Rocca Brancaleone di Ravenna Enrico Ashton nella prima rappresentazione di “Lucia di Lammermoor”. Nel 1987 a San Francisco è Giorgio Germont ne La traviata ed il Barone Scarpia in Tosca. Nel 1988 all’Opera di Chicago è Giorgio Germont ne La traviata con Anna Tomowa-Sintow e Tonio in Pagliacci al Metropolitan.
Nel 1989 alla Scala è Il barone Scarpia in Tosca con Maria Guleghina, a Vienna Fra Melitone ne La forza del destino con Renato Bruson, al Metropolitan Michele ne Il tabarro con Teresa Stratas diretto da James Levine ed Amonasro in Aida, nel Teatro Regio di Parma Renato nella replica di “Un ballo in maschera” e nel Teatro Comunale di FirenzeRigoletto nella ripresa con la Devia. Nel 1990 alla Scala è Sharpless nella prima di Madama Butterfly, Rigoletto a San Francisco ed al Metropolitan Renato in Un ballo in maschera con Pavarotti e Germont ne La traviata. Nel 1991 alla Scala è Jack Rance ne La fanciulla del West ripresa dalla RAI con Domingo, Mara Zampieri, Antonio Salvadori e Pietro Spagnoli diretto da Maazel e Giorgio Germont ne La traviata diretto da Riccardo Muti ed al Metropolitan è Belcore ne L’elisir d’amore con Kathleen Battle e Pavarotti. Nel 1992 al Met è Sharpless in Madama Butterfly diretto da Julius Rudel ed Enrico in Lucia di Lammermoor con June Anderson.
Nel 1993 a Vienna è Amonasro in Aida con Andrea Gruber, la Baglioni e Kristján Jóhannsson diretto da Fabio Luisi e nel 1994 a San Francisco Hérode (Herod) in Hérodiade con Renée Fleming e Domingo diretto da Valery Gergiev. Nel 1995 a Vienna è Hérode in Hérodiade con Domingo, Agnes Baltsa e Ferruccio Furlanetto ed al Met nel 1996Carlo Gérard in Andrea Chénier con Pavarotti. All’Opéra National de Paris nel 1997 è Rigoletto diretto da James Conlon, nel 2002 Simon Boccanegra con Barbara Frittoli e Ferruccio Furlanetto e nel 2010 Michele ne Il tabarro e Gianni Schicchi. Per il Teatro La Fenice di Venezia nel 1997 è Falstaff al PalaFenice al Tronchetto. Il suo repertorio comprende i maggiori ruoli di baritono, da Falstaff, nuovamente cantato al Teatro alla Scala nel 1983 sotto la direzione di Riccardo Muti, in occasione del centenario della prima esecuzione dell’opera, ai più noti ruoliverdiani nelle opere Il trovatore, Ernani, Un ballo in maschera, Rigoletto, La forza del destino, La traviata, Simon Boccanegra, e Macbeth. Fra le opere di altri autori si ricordano Pagliacci di Ruggero Leoncavallo, Cavalleria rusticana di Pietro Mascagni e Tosca, Gianni Schicchi, Il tabarro, La fanciulla del West e Madama Butterfly diGiacomo Puccini.
Oltre al repertorio principale, Juan Pons ha anche cantato opere meno note come Aroldo, Herodiade, Roberto Devereux e La fiamma di Ottorino Respighi. È stato più volte protagonista all’apertura delle stagioni del Teatro Metropolitan di New York, dove ha cantato per più di quindici anni di seguito. Nella stagione 1997-98 venne acclamato in una messa in scena dell’opera Sly di Wolf-Ferrari assieme a José Carreras, oltre che ne La cena delle beffe di Umberto Giordano, entrambe opere presentate all’Opera di Zurigo. Cantò poi Aida al Teatro Real di Madrid. Nell’estate del 1998 cantò in Pagliacci con la regia di Liliana Cavani e sotto la direzione di Riccardo Muti, assieme a Plácido Domingo al Festival di Ravenna, dove tornò poi nel 2001 per interpretare Falstaff, ancora una volta sotto la direzione di Muti. Nel 2001 a Trieste è Jago in Otello (Verdi) con la Gasdia ed al Met è Nabucco con la Guleghina e Samuel Ramey. Nel 2002 cantò in Sly (opera) con Domingo e la Guleghina, Sir John Falstaff e Rigoletto alla Metropolitan Opera House, in Madama Butterfly a Tokyo diretto da Myung-Whun Chung ed in Simon Boccanegra all’Opéra Bastille diParigi. Nel 2003 cantò Madama Butterfly al Teatro Comunale di Firenze, Andrea Chénier e Simon Boccanegra alTeatro Regio di Torino, La Gioconda e Don Carlos all’Opera di Zurigo, Otello a Tokyo, e Aida a Barcellona. Nel 2004 ha cantato Aida, Rigoletto, Cavalleria rusticana e Pagliacci al Metropolitan Opera, Macbeth a Barcellona,Madama Butterfly all’Arena di Verona con Fiorenza Cedolins e Marcello Giordani trasmesso da Rai 5, al Festival pucciniano di Torre del Lago ed in un tour in Giappone, La fanciulla del West e La traviata a Zurigo e Aida, Nabucco, e Tosca alla Staatsoper di Vienna. A Vienna ha cantato in 89 rappresentazioni. Nel 2005 registrò l’opera Edgar di Puccini con Plácido Domingo per la Deutsche Grammophon ed è Scarpia in Tosca al Washington National Opera diretto da Leonard Slatkin. Nel 2006 è Fra Melitone ne La forza del destino al Met dove fino al 2007 ha cantato in 337 recite.
Nel 2008 è Scarpia in Tosca con Daniela Dessì a Trieste e Michele nella prima di Il tabarro alla Scala diretto da Chailly. Nel 2009 alla Scala è Amonasro nella prima di Aida diretto da Daniel Barenboim. Nel 2010 è Falstaff al Teatro dell’Opera di Roma. Nel 2011 è il barone Scarpia in Tosca a Gozo e Gianni Schicchi al Teatro Carlo Felice di Genova. Nel 2012 è Amonasro in Aida al Gran Teatre del Liceu. Nel 2013 è Sharpless in Madama Butterfly al Teatre Principal di Mahón. Negli ultimi anni seguenti ha cantato, tra l’altro, Gianni Schicchi e Francesca da Rimini all’Opera di Zurigo, Rigoletto,Andrea Chénier e Tosca a Roma e Vienna e Tosca a Berlino.

Opera Singing Master Class with M° Danilo Rigosa – regulations and application form

rigosa

Donwload the PDF versione of the Regulations + the Application Form 

Master Class Regulations

 

1 – Master class
Concetto Armonico cultural association organizes an Opera Singing Master Class from 25th to 28th November 2015 with M° Danilo Rigosa.
The master class will be held at Tullio Serafin Theatre in Cavarzere, Venice.
The master class will be accompanied by the pianist M° Domenico Poccia.

2 – Admission
Singers of any nationality will be admitted to classes, and there will be no more than 10 students and 30 auditors.

3 – Enrolment
The enrolment deadline is 8th November 2015. Students can enrol sending the requested documents by e-mail to info@concettoarmonico.it or by ordinary mail to the following address:
Concetto Armonico – associazione culturale | Via Coette Alte, 11 | 30014 Rottanova di Cavarzere, VE – Italy
? enrolment form
? short personal résumé (bio) (.doc/.rtf/.pdf format)
? copy of an identity document (.jpeg/.gif/.png format)
? copy of the payment of the enrolment fee (.jpeg/.pdf/.png format)
? copy of the student’s “Concetto Armonico Card”, if one is an affiliate of the association.

4 – Payments
The enrolment fee to the Master Class is 50,00 Euros (which includes 25,00 Euros as affiliation fee – affiliates pay an enrolment fee of 25,00 Euros) and it is to be paid by money transfer to:
CONCETTO ARMONICO – ASSOCIAZIONE CULTURALE
BANCADRIA, Filiale di Cavarzere
IBAN: IT55X0898236030013001301335
BIC: CCRTIT2T97A
notes: master class Cavarzere 2015.

Should the student fail to attend classes, the enrolment fee is not refundable.

The attendance fee is 280,00 Euros for the Master Class.
Attendance fee for auditors is 50,00 Euros for the Master Class.
The attendance fee must be paid at the beginning of the Master Class.

5 – Attendance
Students must attend all their lessons and take part to all the activities scheduled for the master class. Students must attend to at least 80% of the total lesson hours, otherwise the Master Class Attendance Certificate will not be released.

6 – Cancellation
Should students fail to reach the required number, or should any such causes occur beyond control of the organization, the Master Class may be cancelled. In these cases, participants will be reimbursed the enrolment fee and the cost of the money transfer.

7 – Final Concert
Students who are ready for a public performance (the teacher and “Concetto Armonico” artistic direction will be assessing the student’s preparation) will participate to the final concert on Saturday 28th November 2015 at the Tullio Serafin Theatre in Cavarzere, Venice, Italy.
Students chosen for the concert must ensure their presence. Students will not receive any reimbursement for their performance. The attendance certificate will be given to each student at the end of the concert.

8 – Auditors
Auditors must attend to at least 80% of the total lesson hours otherwise the Master Class Attendance Certificate will not be released. Auditors may ask questions and make comments during the master class when the teacher will allow.

12 – Audio and Video Recordings
By applying to the Master Class, the participant authorises Concetto Armonico – Associazione Culturale to make video and/or audio recordings, to take pictures, to transmit by radio or TV broadcast any of his/her lessons, rehearsals or concerts organized by Concetto Armonico – Associazione Culturale. In particular, the participant surrenders to Concetto Armonico all the rights of said video and/or audio recordings and pictures for any use that might be relevant to the event. Concetto Armonico reserves the right to use all pictures, audio and video recordings for promotional purposes related to this Master Class or to future editions, or to release the audio and/or video recordings for demonstrational or promotional purposes.

13 – Final Conditions
The organization of the master class declines any responsibility for any risks or damages, to persons or property, caused to the students while participating in the master class.
Enrollment to the master class implies the whole acceptance of the above stated regulations.

 

Donwload the PDF versione of the Regulations + the Application Form 

Concetto Armonico 2015