Approccio umanistico e tecnica specialistica devono incontrarsi continuamente di Alfonso Gianluca Gucciardo In un’èra in cui il rapporto medico-paziente si è, sempre più, contrattualizzato è difficile proporre nuovamente l’empatia nella relazione bidirezionale tra sanitario e assistito. È, però, dimostrato che il malato/cliente desidera/desidererebbe avere con il sanitario un rapporto di confidenza e di reciprocità di ajuto che meriti la (e si fondi sulla) fiducia. L’artista non è, in genere, assimilabile all’utente comune: va oltre gli schemi grazie anche alla speciale intelligenza e alle intuizioni; segue più le sensazioni, le emozioni e il cuore che non le regole della maggioranza e vuole un sanitario “all’antica” cui presentareLeggi altro →

Consigli di igiene vocale per il cantante di Franco Fussi Liberare dalle tensioni gli organi di fonazione Rendere minime le tensioni laringee, imparare a mantenere una postura flessibile e ben bilanciata del collo Rilassare la lingua ed espandere il cavo orofaringeo per creare un ampio spazio di risonanza, poi focalizzare le tecniche di posizione (risuonatori superiori) per una amplificazione naturale Non abbandonare mai il training tecnico individuale col maestro Implementare il sonno e apprendere tecniche di riscaldamento e di raffreddamento vocale Usare una tessitura ottimale Parlare e cantare in un range di altezze adatto al proprio strumento vocale. Forzare l’estensione della propria voce, accettando diLeggi altro →